Salta al contenuto principale

Aggredisce a pugni

un negoziante:

condannato a 16 mesi

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 19 secondi

È stato condannato a 1 anno e 4 mesi di reclusione per lesioni e atti persecutori il tunisino che nel maggio scorso aggredì il commerciante Gianfranco Merlin, davanti al suo negozio Facilcasa di vicolo al Nuoto, laterale di via Travai.

Il processo è stato celebrato ieri con rito abbreviato davanti al giudice Marco La Ganga. L’imputato, un 25enne senza fissa dimora, era difeso dagli avvocati Filippo Fedrizzi e Francesco Moser.

Secondo l’accusa il giovane «reiteratamente gravemente minacciava e molestava Gianfranco Merlin - si legge sul capo di imputazione - cagionandogli un perdurante e grave stato di ansia e di paura e ingenerandogli un forte timore per la sua incolumità».

Tre sono gli episodi contestati dalla procura: «In aprile, con un sorriso beffardo, minacciava Merlin portandosi la mano al collo, con il dito pollice alzato e la mano chiusa, passava da un lato all’altro del collo, mimando il taglio della gola». Poi ai primi di maggio «fermandosi a pochi centimetri dal Merlin lo guardava minacciosamente, mettendo in atto una mossa di arti marziali consistente nello sferrare un pugno allo stomaco fermandosi ad alcuni centimetri dal corpo».

Infine il 9 maggio il tunisino avrebbe reagito dopo essere stato accusato di spacciare sferrando due pugni che andarono a segno colpendo il commerciante alla spalla e al volto. Merlin finì al pronto soccorso: «Mi avevano dato sette giorni di prognosi. Poi altri trenta giorni per lo stato di agitazione: non riuscivo a dormire», raccontò qualche giorno dopo quando l’aggressore venne arrestato. Quest’ultimo sosteneva di essere stato provocato e calunniato dal commerciante. Da allora il tunisino è in custodia cautelare in carcere.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy