Salta al contenuto principale

Gli scivola il trapano:

operaio della Val di Non

si maciulla una mano

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 58 secondi

Grave infortunio sul lavoro nel primo pomeriggio di ieri in alta valle di Non: un operaio di quarantaquattro anni, dipendente di una ditta artigiana di Ronzone, è rimasto ferito ad una mano mentre stava lavorando con un trapano.
L’allarme è scattato poco dopo le 14.30: mentre l’uomo, un operaio residente a Romeno, stava lavorando con l’apparecchio, improvvisamente la punta del trapano è scivolata sulla superficie che l’operaio stava incidendo.
È così finita improvvisamente contro la mano del quarantaquattrenne, ferendolo gravemente. A richiamare i colleghi - che hanno subito chiamato il 112 - sono state le grida di dolore dell’uomo: il trapano aveva infatti trapassato il guanto che il quarantaquattrenne indossava regolarmente per proteggersi, procurandogli gravi traumi ad alcune delle flangi.
Nel laboratorio teatro dell’infortunio gli operatori della centrale unica per le emergenze hanno fatto arrivare con la massima urgenza due ambulanze, mentre da Trento è stato fatto alzare in volo l’elicottero dei vigili del fuoco permanenti: viste le condizioni della mano, il quarantaquattrenne dopo aver raggiunto il Santa Chiara è stato subito trasferito al centro di chirurgia della mano di Peschiera, dove i medici faranno di tutto per limitare al minimo le conseguenze per l’uomo.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy