Salta al contenuto principale

Una folla per l'addio a Sandro Boato

alla messa celebrata da don Farina

Tra i banchi c'è la moglie di Alex Langer

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

Una folla di parenti, amici, ambientalisti e politici ha partecipato questo pomeriggio al funerale dell'architetto Sandro Boato in una chiesa di Povo gremita.

Scomparso a 81 anni, Sandro Boato è stato protagonista della vita politica, culturale e professionale del Trentino. Oggi pomeriggio, durante la messa, celebrata da don Marcello Farina, è stato ricordato con parole d'amore e tenerezza dalla moglie Odilia, dai figli Matteo e Giulia e dal fratello Marco.

Erano presenti tutti i fratelli, naturalmente, oltre a Marco, anche Maurizio, Stefano e Michele. Ha preso la parola Lucia Coppola a nome dei Verdi, movimento che Sandro Boato ha contribuito a fondare, e non ha voluto mancare alla cerimonia di commiato anche la moglie di Alex Langer, venuta apposta dalla Toscana. C'erano poi molti politici, soprattutto degli anni in cui Sandro Boato faceva parte del consiglio provinciale. Tra questi l'ex presidente della Provincia, Mario Malossini, e poi l'ex senatore Tarcicio Andreolli.

E poi i colleghi architetti, in particolare l'amico Sergio Giovanazzi, con il quale lavorò al Piano urbanistico provinciale.

Sandro Boato sarà cremato e le ceneri sepolte nel cimitero di San Michele a Venezia, città di origine della famiglia Boato.

(Foto Alessio Coser)

 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy