Salta al contenuto principale

Salvini, campagna contro la cannabis

E a Torino gli organizzatori annullano

il Festival Internazionale della Canapa

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 12 secondi

Annullato a Torino il Festival internazionale della canapa, in programma dal 17 al 19 maggio al Pala Alpitour.

La decisione arriva dopo le dichiarazioni del ministro dell’Interno Matteo Salvini che hanno spinto diversi espositori a dare forfait.

«Il ministro Salvini ieri - spiega l’organizzazione di Sativa Torino Expo - ha divulgato un’intervista dove cita il festival della canapa e lo definisce uno scempio, oltre a giurare di far chiudere qualunque punto vendita commercializzi la canapa sativa».

«Difficile a questo punto - prosegue la nota - far comprendere che sativa Torino Expo non è una festa che punta alla promozione delle droghe leggere ma un progetto culturale e divulgativo che come obiettivo principale ha l’informazione sugli usi e la storia della canapa sativa, sul cbd e cerca di fare chiarezza su argomenti, qui in Italia, ancora molto controversi».

Parole, quelle di Salvini, dopo le quali «molti standisti hanno abbandonato l’idea di partecipare e per questo - spiegano gli organizzatori - siamo costretti ad annullare l’evento in primo luogo per tutelare chi essendo presente rischierebbe la propria attività direttamente al festival vedendosela chiudere. Ci auguriamo che presto - concludono - la possibilità di divulgare un pensiero attraverso un evento culturale torni ad essere una libertà non soggetta a repressione».

«Ottima notizia! Che si aggiunge alle due chiusure di negozi di cannabis in provincia di Macerata oggi. Dalle parole ai fatti», commenta il ministro dopo aver appreso dell’annullamento del Festival.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy