Salta al contenuto principale

Truffe: anziani raggirati

da finti avvocati e carabinieri

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

Spacciandosi per avvocati telefonavano da Napoli e provincia a persone anziane residenti ad Aldeno, in Trentino, ma anche a Trieste, Belluno, Udine ed in provincia di Vicenza, inventando storie su parenti coinvolti in incidenti stradali o in stato di fermo e generando uno stato di soggiogazione psicologica per poi estorcere denaro e gioielli nelle inconsapevoli vittime, che consegnavano tutto ad un finto carabinieri che si presentava fuori casa. 

Per questo tre persone residenti in Campania sono state fermate per truffa dai carabinieri di Aldeno, che hanno arrestato il presunto capo della banda e denunciato gli altri due componenti. L'indagine nasce nel 2018 dopo che una anziana residente in paese aveva ricevuto una telefonata da un sedicente avvocato, il quale le aveva raccontato che la figlia era in stato di fermo e che servivano 5.900 euro quale cauzione per il rilascio. Poco dopo alla porta della donna, si era presentato un finto carabiniere, al quale la signora aveva consegnato denaro e gioielli.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy