Salta al contenuto principale

Indovina chi viene a pranzo

L'Aquila all'alberghiero

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 16 secondi

Un vero e proprio ristorante, gestito in assoluta autonomia dai ragazzi del quarto anno di sala e cucina dell’Istituto Alberghiero di Rovereto e Levico Terme, ha ospitato ieri a Roncegno un pranzo di lavoro davvero «speciale», che ha visto una delegazione della Dolomiti Energia Trentino incontrare i vertici del Dipartimento della Conoscenza della Provincia di Trento.

Il pranzo, oltre che essere occasione di degustare gli ottimi piatti e l’eccellente servizio fornito dai giovani studenti dell’istituto diretto da Federico Samaden, è stato l’occasione per fare il punto sull’andamento delle attività incluse nel Protocollo d’intesa triennale siglato dall’ente pubblico e da Aquila Basket in materia di scuola. Attività che ieri hanno visto diversi gruppi di giocatori bianconeri impegnati sul territorio in una sorta di primo «School day» aquilotto.

SCHOOL DAY

E se gli incontri che nella mattinata hanno visto Aaron Craft impegnato all’Istituto Agrario di San Michele e Devyn Marble al Centro di formazione professionale Pertini di Trento nel pomeriggio, hanno impegnato i due atleti della Dolomiti Energia in lezioni di basket in palestra e poi in un’ora di dialogo in lingua inglese con i ragazzi, ben più «gustoso» è stato invece l’intervento di cui capitan Toto Forray e l’ala portoghese Beto Gomes sono stati protagonisti assieme al coaching staff aquilotto composto dal capo allenatore Maurizio Buscaglia e dai suoi assistenti Vincenzo Cavazzana e Davide Dusmet.

Accompagnati a Roncegno dal presidente Luigi Longhi, dal general manager Salvatore Trainotti e dal presidente di Trentino Basketball Academy Massimo Komatz, i giocatori aquilotti hanno infatti incontrato il presidente della Provincia Ugo Rossi, ieri nelle vesti di assessore all’Istruzione, la dirigente del Dipartimento della Conoscenza Livia Ferrario, e la dirigente del Servizio Istruzione Laura Pedron, testando le competenze acquisite dai ragazzi delle quarte dell’Istituto Alberghiero di Rovereto e Levico Terme nel corso di un pranzo interamente preparato, servito e gestito dagli studenti stessi.

IL PRANZO

«Sinceramente non mi aspettavo un pranzo di questo livello: davvero super» ha detto Forray, praticamente romagnolo d’adozione, dopo aver assaggiato i «Cannelloni di pasta fresca con carni bianche su vellutata di parmigiano».

«Questo è stato un pranzo di alto livello, sia per qualità del cibo che del servizio: sembrava di essere in un ristorante stellato» ha aggiunto Beto dopo aver chiuso con la «Sfera di cioccolato e caffè».

Soddisfatto, anche se sempre pronto a valutare e dare suggerimenti ai propri studenti, anche il direttore scolastico Samaden. «Questo è un modello didattico in assetto lavorativo, e fa parte della rete nazionale dei ristoranti didattici - ha spiegato. Non è un luogo commerciale, ma un ambiente di apprendimento dove i ragazzi si misurano con la realtà della professione».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy