Salta al contenuto principale

L'assemblea della Carige

approva l'aumento di capitale

via libera alle Rurali trentine

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

L’assemblea degli azionisti Carige ha approvato la proposta di aumento di capitale per 700 milioni di euro, legata al piano di riassetto con il Fondo interbancario e lo Schema volontario, assieme alla trentina Cassa centrale banca. Hanno votato 20.426 azionisti in proprio e per delega con il 47,66% del capitale. Favorevoli il 91% dei presenti, pari al 43,3% del capitale.

Nel corso dei lavori dell’assemblea Carige il presidente dell’adunanza, il commissario Raffaele Lener, ha risposto a diverse richieste da parte degli azionisti sulla possibilità di mettere al voto ordini del giorno differenti da quello proposto o di rinviare i lavori.
«L’assemblea non è rinviabile. Siamo stati autorizzati dalla Bce a tenerla oggi e non è prevista possibilità di rinviarla. Dovremmo fare ulteriore istanza, ma tenete anche presente che noi commissari abbiamo un mandato che scade a fine settembre».

Rispetto all’odg, «il testo unico bancario afferma che il potere di convocare l’assemblea spetta ai commissari, previa approvazione della Banca di Italia ma non ci consente di fare nessuna variazione rispetto all’ordine del giorno che conoscete».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy