Salta al contenuto principale

Stasera a Lavarone il piano di Vladimir Krpan

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 33 secondi

Per il Festival «Omaggio all’Arte pianistica di Arturo Benedetti Michelangeli», questa sera alle ore 21 a Lavarone, al Centro Congressi, Vladimir Krpan, al pianoforte, sarà protagonista di un concerto d’eccezione (ingresso libero). In programma musiche di Bach, Mozart, Livadic, Lisinski e Chopin. Vladimir Krpan si è diplomato all’Accademia musicale di Zagabria sotto la guida di Svetislav Stancic e all’Accademia di Santa Cecilia a Roma con Carlo Zecchi.

Ha studiato musica da camera con Guido Agosti a Roma, pianoforte a Siena e musicologia con Luigi Ronga all’Università di Roma. Ha proseguito gli studi di pianoforte con Renzo Silvestri al Conservatorio di Santa Cecilia a Roma e quindi con Arturo Benedetti Michelangeli. Fondatore del dipartimento di pianoforte alla Scuola superiore di musica di Skopje in Macedonia, dal 1971 insegna all’Accademia Musicale di Zagabria. Ha lavorato con celebri direttori d’orchestra tenendo concerti nelle principali sale d’Europa, Stati Uniti, Russia, Medio ed Estremo Oriente, Iran, India, Corea del Nord e del Sud, Turchia, Thailandia.

Ha inciso più di 20 lp e altrettanti cd per varie etichette. Ha tenuto migliaia di concerti, anche con l’Orlando Trio (di cui è membro dalla fondazione, nel 1985) e in duo pianistico con Katarina Krpan. È stato insignito dell’ordine Danica Hrvatska (Marko Marulic) per i suoi meriti culturali. Nel 2001 il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi gli ha assegnato il Premio Prometheus (2001) per gli alti esiti artistici nella cooperazione internazionale. Il programma comprende, di J. S. Bach Toccata e fuga in Mi minore, BWV 914; di W. A. Mozart Fantasia in Re minore, K 397; di F. Livadic Notturno in Fa diesis minore; di F. Chopin Ballata n. 3 in La bemolle maggiore, Op. 47, e una serie di Studi, da n. 2 in La minore, Op. 10 n. 2 allo Studio n. 24 in Do minore, Op. 25 n. 12 «Oceano»; di V. Lisinski Mazurca in La minore, in Fa maggiore, in Mi bemolle maggiore, in Re maggiore.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy