Salta al contenuto principale

Summer Sessions: il 17 luglio a Rovereto l'evento live con il Michael Rosen Northern Quartet

Torna il festival organizzato dal Cdm in Piazza Malfatti con due serata di musica: s'inizia nel segno del grande jazz

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
3 minuti 43 secondi
Saranno le note del  Michael Rosen Northern Quartet ad aprire, il 17 luglio, alle 21, in Piazza Malfatti a Rovereto, l'edizione 2020 del festival Summer Sessions. Nonostante l'emergenza coronavirus infatti il Cdm torna a proporre un evento, spalmato quest'anno in due serate il 17 e il 18, entrato nella tradizione estiva della Città della quercia. <In continua evoluzione per formula e contenuti - spiega Paolo Gabriele Sfredda presidente del Cdm - Summer Sessions prosegue consolidando la nuova impostazione orientata a concerti di alta qualità con artisti operanti in vari settori artistici e sperimentando nuove proposte per un pubblico vario e dagli interessi variegati>.  La  Summer Sessions continua, pertanto, il suo percorso, iniziato nel 2001, nel mondo della musica contemporanea rafforzando il proprio carattere di evento culturale di richiamo totalmente concentrato sull’arte nelle sue forme e articolazioni, ricorrendo ai linguaggi che caratterizzano i nostri tempi. <Come sempre - evidenzia Sfredda - l’evento ospiterà anche artisti di caratura internazionale e alcune espressioni di arte contemporanea anche di valorizzazione locale con budget contenuti ma sempre privilegiando la qualità e l’ originalità della proposta>.
 
 
S' inizia con la formazione guidata dal sax tenore  del musicista statunitense Michael Rosen accompagnato in questo progetto da Andrea Pozza, pianoforte, Piero Leveratto, contrabbasso e Fabrizio Sferra alla batteria.
Michael Rosen, è noto per il suo suono caldo e le sue performance colmi di energia inesauribile, profondità espressiva, swing trascinante e abilità tecnica. I suoi nove cd come leader hanno ricevuto critiche ottime, mentre come solista è da oltre trent'anni richiestissimo sia sui cd che dal vivo dai migliori artisti di jazz e pop, come Mina, Sarah Jane Morris, L'Orchestra Della Scala, Bobby McFerrin, Sheila Jordan e molti altri, con i quali ha eseguito concerti in venticinque nazioni.
 
 
Nel 2019 Rosen fonda un quartetto nuovo, composto da alcuni dei musicisti più rinomati della scena jazz del nord Italia dotati di grande creatività, swing e sensibilità, specializzati nell' autentico jazz americano con il quale il musicista statunitense è cresciuto durante la sua infanzia e adolescenza newyorkese. Il repertorio del Northern Quartet parte dalla grande tradizione del jazz degli anni '50 in avanti, con opere di compositori quali Cole Porter, George Gershwin e Jerome Kern, nonché brani di perfomer storici come Charlie Parker, Tom Jobim e Thelonious Monk. Le composizioni sono impreziosite dagli arrangiamenti del sassofonista che riserva sempre qualche sorpresa nelle sue esecuzioni. Inoltre, Rosen, dotato di una voce gradevole da "crooner", una personalità comunicativa e simpatica si diverte anche a cantare qualche brano, rendendo ancora più piacevole l'esperienza di chi assiste ai suoi live set.
 
 



L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy