Elezioni / Il voto

Alle 19 in Trentino ha votato il 54 per cento degli aventi diritto: affluenza in calo di 10 punti rispetto al 2018

Lo si rileva dal sito del ministero dell’Interno. Alle scorse elezioni politiche, alla stessa ora aveva votato il 63 per cento degli aventi diritto

TRENTO. Secondo i dati del Viminale alle ore 19 in provincia di Trento è andato a votare il 54% degli aventi diritto contro il 63% della scorsa tornata elettorale. A livello regionale, invece, si è sotto di 8 punti. 

A livello nazionale, ha votato il 51,25% degli aventi diritto, quando i dati sono relativi a circa metà dei comuni (relativi a 6.716 enti su 7.904). A Trento ha votato il 53,88 per cento (63 per cento nel 2018), a Rovereto - dati sempre riferiti alle 19 - il 55 per cento contro il 60 per cento di quattro anni fa. 

Nella precedente tornata elettorale del 2018 alla stessa ora si era recato alle urne il 59,25% degli elettori per la Camera.

Sono 417.154 i trentini e le trentine che oggi potranno votare per il rinnovo del Parlamento. La maggioranza sono donne: le elettrici sono infatti 212.849, mentre gli elettori sono 204.305. I dati sul corpo elettorale sono stati rilevati dal Commissariato del Governo di Trento, che li ha aggiornati considerando che la legge prevede che possa votare sia per la Camera che per il Senato chi ha compiuto il diciottesimo anno di età entro il giorno della votazione, cioè il 25 settembre (per la prima volta infatti potranno votare per il Senato anche i maggiorenni con meno di 25 anni).

Seggi aperti dalle 7 del mattino anche in Trentino: si vota fino le 23. Le foto

Urne affollate. Si scelgono, dopo la riforma, 600 parlamentari invece di 945. Per la prima volta i 18enni potranno votare per il Senato. Alle urne oltre 50 milioni di italiani



Ogni elettrice/elettore potrà votare nel proprio seggio, indicato sulla tessera elettorale personale, dalle 7 alle 23. Non è richiesto il green pass per accedere ai seggi. La carta di identità, anche se scaduta, è valida per l'identificazione dell'elettore e dell'elettrice al seggio. È valida anche la ricevuta rilasciata dall'ufficio Anagrafe al momento del rinnovo, in attesa della CI elettronica inviata dal Ministero.

Chi ha smarrito la propria tessera elettorale può stampare autonomamente da casa il proprio attestato di voto per le elezioni che permette di recarsi direttamente al proprio seggio per votare. Il servizio online, a cui si accederà con Spid o la Cps - Carta provinciale dei servizi (tessera sanitaria) attivata, permette di visualizzare e stampare il proprio attestato di voto sostitutivo.

comments powered by Disqus