La tragedia / Incidente

Il dolore immenso per la morte del piccolo William. Il papà: «Era molto altruista, sempre attento agli amici»

Il bimbo roveretano si era scontrato con una vettura in Valsugana, a Bosco di Civezzano, dove era andato a trovare i nonni

IL FATTO Incidente di sabato a Civezzano, morto il bambino di 10 anni
BORGO Paura per una bimba di 11 anni finita a terra in bici dopo lo scontro con un'auto

TRENTO. Immenso dolore per la morte del piccolo William Bacca, in seguito a un incidente in bicicletta avvenuto sabato scorso in Valsugana, a Bosco di Civezzano.

Lunedì mattina il bimbo si è spento nel reparto di terapia intensiva del Santa Chiara a due giorni dall'incidente, accaduto a poca distanza dalla casa dei nonni materni.

Aveva 10 anni William ed abitava a Rovereto con mamma Sonia Monti, che gestisce la storica Cappelleria Bacca, papà Cristian Bacca, titolare dell'officina Auto Moto Garage di Volano, un fratello e una sorella.

«Era un bambino vivace. Gli piacevano i Pokèmon ed aveva iniziato a giocare a calcio.

Faceva le cose da bambino, insomma.

Ed era altruista, un bambino attento agli altri».

La voce di papà Cristian Bacca è ferma mentre racconta del suo William.

A poche ore dalla notizia più terribile della morte del piccolo, le sue parole danno vita ai ricordi.

Gli articoli completi sono disponibili sull'Adige oggi in edicola e in abbonamento

comments powered by Disqus