Salta al contenuto principale

Le ragazze trentine junior fanno tris

nei tricolori di pattinaggio artistico 

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 12 secondi

Arrivano i primi verdetti dai Campionati Italiani 2019 di pattinaggio artistico di scena al Palaghiaccio di Trento. In una seconda giornata di gare lievemente rallentata nei programmi da un piccolo problema tecnico in pista poi prontamente rientrato, Gabriele Frangipani, la trentina Marina Piredda e Contarino-Pauletti confermano la leadership guadagnata dopo il corto laureandosi campioni Junior dell'edizione 2019. Un vero e proprio dominio, in particolare, quello espresso nella competizione maschile dove il 16enne della Young Goose Academy trionfa a quota 196.32 punti grazie a un bellibero da 124.03 punti; secondo a grande distanza si classifica Nikolaj Memola (Agorà Skating Team) con 137.23 punti dopo un secondo segmento valutato 84.15 punti. Emanuele Indelicato (Artistique Hil Vallee D'Aoste), autore del secondo miglior libero di giornata (84.17), opera invece una grande rimonta ai danni di Filippo Giacomo Clerici (Icelab) e centra il podio, terzo con 130.71 punti.

Al femminile poi grande assolo di Marina Piredda (Fiemme On Ice), vincitrice indiscussa con 153.32 punti in virtù di un libero da 100.90. Alle sue spalle rivoluzione rispetto al corto: Anna Valesi (Ghiaccio Ambrosiana) e Federica Grandesso (2001 SRL SSD), ieri seconda e terza, scivolano rispettivamente in sesta (123.16) e quarta posizione (126.28). Sul podio salgono così le atlete di casa del Circolo Pattinatori Trento: Giuditta Sartori chiude seconda con 128.06 punti dopo un libero da 86.82 mentre Ester Schwarz è terza con 127.08 punti in seguito a un secondo segmento valutato 86.11. Nessuno stravolgimento invece tra le coppie di artistico: Contarino-Pauletti (Ice Club Torino) restano al comando anche nel libero e diventano campioni italiani con 134.54 punti(secondo segmento da 84.68) mentre Montan-Piazza (Icelab) si piazzano al secondo posto con 115.26 punti eZamponi-Zandron (Icelab) al terzo con 103.20 punti.

A chiusura di giornata i secondi segmenti di gara della danza e del sincronizzato categoria Junior. Lotta serratissima nella rhythm dance con Righi-Dubrovin (Icelab) finora in testa con 56.49 punti, tallonati da Campanini-Riva (Agorà Skating Team), secondi a quota 56.19; chiudono il podio provvisorio Portesi Peroni-Chrastecky (Icelab) con 53.52 punti. Nel sincronizzato le Hot Shivers Junior (Asd Precision Skating Milano) guidano nettamente dopo un corto da 47.72 punti seguite dalle Flying Angels Junior (Asd Tiburghiaccio), seconde a quota 33.95, e dalle Shining Blades Juniorterze con 31.01 punti.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy