Salta al contenuto principale

Curling: l'Italia batte l'Olanda

e chiude i mondiali all'8° posto

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 6 secondi

Per l’Italia si chiudono con una vittoria, la quinta complessiva nel torneo, i Mondiali 2018 di Las Vegas. Nell’ultima giornata di gare gli azzurri hanno piegato, dopo la Germania, anche l’Olanda, sconfitta 6-5 al decimo end.

Con questo successo la formazione tricolore guidata dal direttore tecnico Marco Mariani e da coach Soren Gran e formata da Joel Retornaz (skip, Sporting Club Pinerolo), Amos Mosaner (fourth, Aeronautica Militare), Daniele Ferrazza (lead, Curling Cembra), Andrea Pilzer (second, Curling Cembra) e Fabio Ribotta (alternate, Sporting Club Pinerolo) ha terminato all’8° posto in classifica, migliorando il piazzamento dello scorso anno ad Edmonton, in Canada, quando finì al 9° posto.

Da oltre vent’anni l’Italia non chiudeva ottava in un Mondiale, ma il risultato di Las Vegas acquista ancor più valore perché ottenuto nella prima competizione iridata a 13 squadre e corona una stagione davvero splendida per il curling azzurro. «Riuscire a ottenere cinque vittorie in un Mondiale non è mai facile e potevano essere anche di più - il commento del dt azzurro Marco Mariani -. Purtroppo guardando la classifica sarebbe bastato davvero poco per arrivare ai playoff: abbiamo perso alcuni incontri per un soffio, all’ultimo end, pagando gli errori tipici di chi non ha ancora accumulato un’enorme esperienza di match ad altissimo livello. Siamo comunque sulla strada giusta e miglioreremo ancora».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy