Salta al contenuto principale

Copenaghen, giornalista svedese

ritrovata morta e decapitata

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 41 secondi

Un torso femminile senza testa, rinvenuto in una spiaggia nei pressi di Copenaghen, appartiene alla giornalista svedese scomparsa Kim Wall, morta probabilmente a bordo di un sottomarino: lo ha reso noto la polizia danese.
   
Wall, 30 anni, è stata vista viva per l'ultima volta il 10 agosto a bordo del sottomarino costruito dall'inventore danese Peter Madsen, che secondo la polizia avrebbe intenzionalmente affondato il giorno dopo, al largo delle coste orientali della Danimarca.
   
Madsen, 46 anni, è stato arrestato con l'accusa di omicidio colposo, ma nega qualsiasi coinvolgimento nella scomparsa di Wall.

La famiglia della donna sostiene che stava realizzando un reportage sull'inventore danese.
   
Il torso è stato ritrovato su una spiaggia da un ciclista ieri sull'isola di Amager, a sud della capitale, e i test del Dna hanno confermato che appartiene a Wall.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy