Salta al contenuto principale

Promessa sposa cambia idea

ma non rende i regali: assolta

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 41 secondi

Regala un’automobile e 28mila euro alla sua promessa sposa, ma quando lei si tira indietro, senza restituirgli nulla, la denuncia e la porta in Tribunale. La donna, una cinquantenne torinese, residente a Mirafiori Sud, oggi però è stata assolta dall’accusa di appropriazione indebita. Il mancato sposo è un signore di 76 anni.

I due, vicini di casa, avevano avuto una relazione nei primi mesi del 2014. Corteggiamenti, regali e una promessa di matrimonio. Lei, però, decide di non andare all’altare.

«Inizialmente le è stata mossa l’accusa di circonvenzione di incapace - spiega il legale - Poi però si è accertato che l’uomo era perfettamente capace di intendere e di volere». A quel punto l’accusa è stata modificata in appropriazione indebita, per essersi procurata «l’ingiusto profitto» dei doni dello spasimante. Al processo, la stessa Procura ha chiesto l’assoluzione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy