Salta al contenuto principale

Furti in casa in collina a Trento

Un arresto e due denunce

Recuperata molta refurtiva

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 43 secondi

Dopo i colpi in serie che nei giorni scorsi hanno interessato la zona della Cervara ed i sobborghi della collina di Trento, la polizia ha arrestato un giovane e denunciato altri due malviventi.

Tutti e tre, un ventenne albanese residente in Emilia ma domiciliato a Trento e due connazionali di 27 e 25 anni residenti in Alto Adige, sono finiti nei guai con l'accusa di ricettazione, mentre il ventenne è stato arresto anche per il possesso di documenti falsi.

Sono incappati in un controllo degli agenti delle volanti disposto dal questore Garramone, fermati nella zona nord del capoluogo alle 2 del mattino di  sabato scorso a bordo di una Audi A3 carica di oggetti di valore rispetto al possesso dei quali non hanno saputo fornire adeguate giustificazioni.

Dopo essere stati condotti in questura per essere identificati, gli agenti delle volanti hanno sequestrato anche gli oggetti in auto, alcuni dei quali sono stati subito riconosciuti dagli agenti come parte dei beni il cui furto era stato denunciato nei giorni precedenti. Scarpe, giacconi, piumini, giubboti, macchine fotografiche ed obiettivi, monete d'agento, servizi d'argenteria e altro ancora: gran parte degli oggetti sono già stati restituiti ai legittimi proprietari.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy