Salta al contenuto principale

Tragedia sulle Torri del Sella

Alpinista 53enne scivola e muore

Chiudi

La prima torre del Sella nella foto di Dario Ballabio

Fonte:

http://www.ballabio.com/photo/index.php?showimage=1097

Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 11 secondi

Ferragosto tragico per due escursionisti, che nel primo pomeriggio sono rimasti vittima di un incidente, costato la vita ad uno dei due.

La coppia di amici, entrambi 53enni, aveva deciso di trascorrere la giornata di oggi in alta quota, come entrambi amavano spesso fare. I due, alpinisti esperti entrambi residenti ad Innsbruck, erano partiti questa mattina all'alba, per dedicarsi ad un'escursione sul Sella.

Pare che dopo averla ultimata, verso mezzogiorno avessero deciso di concentrarsi sull'ascensione della prima torre del Sella. Non appena sono arrivati sotto lo zoccolo della prima Torre, slegati perché vi è un sentiero lungo il quale si può procedere senza corda, uno dei due è inciampato, forse a causa della ghiaia o dell’erba bagnata dopo la notte di pioggia in Fassa.

L'uomo è precipitato a valle per circa duecento metri. Subito il compagno, visto l’amico immobile, ha chiamato il 118, che ha inviato sul posto l’elicottero dell’Aiut Alpin Dolomites, assieme agli uomini del soccorso alpino dell’area operativa della zona di Fiemme e Fassa. Purtroppo però, una volta sul posto il medico a bordo dell'elicottero non ha potuto che constatare il decesso del 53enne.

La salma dell'alpinista austriaco è stata trasferita nella camera mortuaria di Canazei, mentre l’amico, sotto shock, è stato accompagnato dai soccorritori in albergo, sempre a Canazei, dove ha ricevuto assistenza psicologica. Un dramma, quello del Sella, che conferma ancora una volta come sia fondamentale accostarsi alla montagna sempre con tanta prudenza e attenzione.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy