Salta al contenuto principale

La gaffe: il Trentino

promuove il Sudtirolo

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 15 secondi

Ha strappato un sorriso ironico, ma anche qualche critica velenosa, quella che è parsa come una goffa svista da parte di Trentino Marketing, il braccio turistico-promozionale della nostra Provincia. In una pubblicità - in questo caso apparsa sulla quarta di copertina di un periodico locale, ma probabilmente diffusa un po' ovunque - viene ritratta una famiglia (mamma, papà, figlia maggiore e figlio più piccolo), in montagna, in uno splendido bosco. Tanto verde, cielo nuvoloso ma con ampi scampoli d'azzurro, zaino in spalla e scarponi. La madre è intenta a guardare il percorso su di una cartina, il padre sta invece leggendo una guida. I bambini si godono la natura, per quanto la figlia maggiore pare avere un'aria perplessa.

E chissà che la perplessità della piccola non sia dovuta al fatto che, in questo scatto che riguarda la provincia di Trento, sia stata scelta una foto che ritrae luoghi della provincia di Bolzano. Come è facilmente intuibile dai segnali con le indicazioni turistiche, vergati di bianco e rosso, i colori della terra altoatesina e con le indicazioni in italiano e tedesco. Ma non solo. Il padre ha in mano una guida con scritto «Suedtirol». E, ironia dell'impaginazione, lo slogan dice: «La vacanza che vivrai? Vera come il Trentino».

La foto è stata pubblicata su un profilo personale di Facebook ed è stata commentata e condivisa un po' dappertutto. Fra i commenti, c'è chi si chiede: «Se volevano una foto decente la regalavo io... Ci avrei beccato di più almeno... Chissà quanto l'han pure pagata!». Oppure: «Magari far fare la pubblicità a professionisti possibilmente trentini, no?!».
A Bolzano la prendono con ironia. Dado Duzzi, numero uno dell'Azienda di Promozione Turistica altoatesina, la butta sul ridere: «In Trentino usano foto dell'Alto Adige? E' perché evidentemente da noi i paesaggi sono più belli». E poi puntualizza: «E' successo già altre volte che località altoatesine siano state pubblicizzate come trentine. Ma queste foto, al di là della questione legata ai diritti d'autore, va a nostro vantaggio. Anche perché è una conferma che il modo di effettuare marketing pubblicitario in provincia di Bolzano è corretto, visto che viene copiato dalla Provincia di Trento. E' meglio essere inseguiti che inseguire».
Capita spesso che i turisti peraltro confondano le due località. Non è raro sentire frasi del tipo: Sono stato in Trentino, Bressanone è bellissima.
«Accade molto spesso. Trovo sempre tanti ospiti che mi dicono di essere stati »dalle vostre parti« e poi citano località trentine. Questo perché fa parte della reminiscenza scolastica in cui si parla quasi esclusivamente di Regione Trentino Alto-Adige, ma non della differenza fra le due province. Una cosa che, da questo punto di vista, va a vantaggio del Trentino». Spi

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy