Salta al contenuto principale

Il cantautore Andrea Lelli ed il suo nuovo disco «Il tempo qui ed ora»

Nel cd le featuring di Iskra Menarini, storica corista di Lucio Dalla, nel video di "Scale di grigi" e di Mario Cagol

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
3 minuti 7 secondi

«In questo mio nuovo progetto ho sentito il bisogno di sperimentare e lasciarmi andare. Ad un sound attento alla tecnologia di oggi, per un disco che vede al suo interno un mélange di sonorità che più sento mie. In queste canzoni troverete testi ed arrangiamenti particolari ed emozionali derivanti dalla mia grande passione e dal mio amore per la musica alla quale mi rimetto sempre quando ho necessità di comunicare, di volermi esprimere». Sono le parole di Andrea Lelli, uno dei più ispirati cantautori trentini, per delineare il suo secondo album Il tempo qui ed ora il primo con l’etichetta bolognese SanLucaSound di Manuel Auteri e Renato Droghetti che ha lavorato fra gli altri con Paola Turci, Edoardo Bennato, Gaetano Curreri e Dodi Battaglia.

 

Con una tracklist di dieci tracce «Il tempo qui ed ora» è un viaggio pop attraverso un sound sul quale Andrea Lelli e Renato Droghetti sperimentano nuove strade. I colori che ne conseguono vanno a suppporto delle parole dando loro il giusto risalto e significato, mantenendo nelle armonie un andamento onirico riconoscibile anche nel primo album di Lelli «Pindaricamente» uscito quattro anni fa. Nel suono molto più votato all’elettronica rispetto al passato si possono invece cogliere vari riferimenti italiani ed internazionali, che vanno dagli Imagine Dragons a Lucio Battisti.

«Il tema principale del disco - spiega Lelli - è quello del tempo, “qui e ora”, quel vivere il presente oggi sempre più difficile anche perché filtrato dall’utilizzo che facciamo della tecnologia e dei social. Senza nessuna ricetta ovviamente, un cantautore si limita ad osservare. Concetto che si manifesta nella title track che apre il cd e riassume il fil rouge dello stesso». Il tutto è impreziosito dalla featuring, nel singolo «Scale di grigi», di Iskra Menarini storica corista di Lucio Dalla e non solo. Proprio su questa importante collaborazione Lelli racconta: «È stata una grande soddisfazione che un’artista di questo livello e sensibilità abbia apprezzato a tal punto questo brano da partecipare al progetto. Iskra appare anche nel videoclip girato ancora una volta dalla “lo buono media creations” di Genova. Emy Guerrisi e Max Lo Buono hanno saputo tradurre nelle immagini le parole e la musica in modo perfetto, con una serie di ingredienti e chicche che si svelano nei tempi giusti durante la visione. Tra una pausa e l’altra delle riprese è stato bellissimo chiacchierare con Iskra, oltre ad apprezzarne i suggerimenti: poter godere dei racconti di vita vissuta insieme a Lucio Dalla è stato un privilegio pazzesco. Ora ci sentiamo spesso al telefono e non solo per parlare di musica».

Altra collaborazione nel disco è quella con Mario Cagol nella lettura e interpretazione di «Sotto e sopra il ponte», racconto scritto da Lelli per la tragedia del ponte Morandi a Genova ed esposto, nel dicembre 2018, al Palazzo Ducale in occasione dell’iniziativa di Luca Bizzarri.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy