Salta al contenuto principale

Il nuovo film di Spike Lee

«Giulietta e Romeo»

ma ambientato a Brooklyn

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 54 secondi

Giulietta e Romeo a Brooklyn in versione hip hop: Spike Lee si ispira Shakespeare e a una graphic novel scritta e illustrata da Ron Wimberly per il suo prossimo film ambientato negli anni Ottanta. Il regista di "Fa' la Cosa Giusta" e "Lola Darling" scriverà anche il copione, ha appreso l'Hollywood Reporter, in cui la tragica storia dei due innamorati e' vista attraverso gli occhi di Tebaldo, l'aggressivo cugino di Giulietta, erede del potere e delle ricchezze della famiglia, presuntuoso, arrogante e sempre alla ricerca della rissa nella strada.

Intitolato "Prince of Cats", il film segue le scorribande di Tebaldo e dei suoi fratelli Capuleti che navigano la Repubblica dei Da People di Brooklyn sfidando i rivali Montecchi in duelli underground con la spada, incluse le mitiche "katana", scimitarre a due mani dei samurai. In questo mondo parte essenziale hanno elementi dell'hip hop come la breakdance, il Djing e i graffiti. A collaborare con Lee, oltre a Wimberly, sara' Selwyn Seyfu Hinds, che aveva scritto la sceneggiatura originaria e la cui conoscenza dell'ambiente hip hop deriva dall'epoca in cui era direttore della rivista The Source. Hollywood ha visto molte versioni di Romeo e Giulietta: oltre al musical del 1961 "West Side Story" e al classico del 1968 di Franco Zeffirelli con gli adolescenti Olivia Hussey e Leonard Whiting, nel 1996 Baz Luhrmann aveva ambiento la tragedia nella Los Angeles delle gangs con Leonardo DiCaprio e Clare Danes nel cast.

Con "Prince of Cats" a sua volta Lee torna a raccontare storie con la sua amata Brooklyn sullo sfondo: il quartiere dove il regista e' nato e cresciuto nell'area di Fort Greene, e' stato al centro di film iconici come "Lola Darling" del 1986, "Fa' la Cosa Giusta" del 1986, "Jungle Fever" del 1991 e poi "Crooklyn", "Clockers", "He Got game" e "RedHook Summer". Quest'anno con "BlaKkKsman il regista e' tornato ad essere il beniamino degli studi quando il film, basato sul libro "Black Klansman" dell'ex poliziotto Ron Stallworth, ha portato a casa sei nomination agli Academy Awards e l'Oscar per la migliore sceneggiatura non originale. In questi giorni Lee e' al lavoro sulla post produzione di "Da 5 Bloods", un film distribuito da Netflix su quattro soldati afro-americani che tornano sui luoghi della guerra del Vietnam: nel cast, tra gli altri, Chadwick Boseman, Paul Walter Hauser e Jonathan Majors.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy