Covid / Vaccini

Dopo Astrazeneca arriva lo stop a Johnson sotto i 60 anni: questa sera si parte con la fascia dai 12 ai 39 anni

Novità anche per chi ha prenotato il prodotto monodose. La task force provinciale si trova oggi per fare il punto della situazione e capire come muoversi nei prossimi giorni

EDITORIALE Sui vaccini il popolo merita più rispetto

TRENTO. Per il vaccino monodose Janssen di Johnson&Johnson valgono le indicazioni formulate per AstraZeneca. Dunque continueranno solo le somministrazioni per gli over 60, mentre i quarantenni (che hanno avuto la possibilità di prenotarsi nelle ultime due settimane) e i cinquantenni riceveranno Pfizer o Moderna, come prima dose.

Conseguenza di questa decisione è il ricalcolo del piano di somministrazioni per la provincia di Trento, con un probabile rallentamento della campagna vaccinale.

Questa sera alle 23 si aprono le prenotazioni per la fascia dai 12 ai 39 anni: ma solo oggi, dopo la riunione della task force provinciale, si saprà come verrà ridotto il numero dei ventimila vaccini che erano stati messi a disposizione. La seconda domenica di giugno ha fatto registrare numeri confortanti: nessuna vittima e solo undici casi di nuovi contagi.
 

Tutto sull’Adige in edicola

comments powered by Disqus