Salta al contenuto principale

Toninelli dopo la gaffe sul tunnel

«Me ne frego e continuo a lavorare»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 11 secondi

«Mi stanno prendendo in giro, hanno riempito pagine di giornali - che non ho letto, me ne frego - per un lapsus perchè invece di dire valico o passante ho detto tunnel: ma secondo voi io mi fermerò per questo? Io ne commetterò tanti altri di lapsus, non me ne frega di un lapsus.
Quello che mi interessa è che io lavoro qua dentro dalle 16 alle 18 ore al giorno». Lo afferma il ministro dei trasporti e infrastrutture Danilo Toninelli in una diretta su Facebook.

«Mentre qualcuno mi attacca per un semplice lapsus, ecco tutti i soldi che servono agli sfollati di Genova per avere una nuova casa, ecco i fondi per mettere in sicurezza le autostrade tra Lazio e Abruzzo, ecco il commissario per i lavori al bellissimo ponte di San Michele sull’Adda. Ascoltate cosa ho da raccontarvi!», recita il post che accompagna il video. «Parlo di cose che abbiamo detto e fatto perchè è in corso un’attività denigratoria di danneggiamento della persona: e perchè secondo voi vogliono danneggiare una persona? Per non permetterle di fare questi fatti, di concretizzare i fatti che si erano annunciati», afferma Toninelli.

Era stato ladige.it, lunedì scorso, a evidenziare l'errore del ministro, che aveva parlato del tunnel del Brennero non solo come di un tunnel autostradale e non ferroviario, ma soprattutto come già in funzione. La notizia, ripresa dai media nazionali, ha anche avuto un seguito ironico in rete.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?