Salta al contenuto principale

Gravissimo Marco Modena

dopo lo scontro con il cordolo

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 33 secondi

Aveva dimenticato la giacca nel locale pubblico dove aveva trascorso la serata assieme alla compagna e stava tornando lì per riprendersela prima di andare a casa a dormire. Proprio in quei cinquecento metri da percorrere, tra la stazione dei pullman e San Nazzaro, Marco Modena ha trovato sulla sua strada quel cordolo spartitraffico contro il quale è andato a sbattere con il suo scooter poco dopo la mezzanotte tra sabato e domenica.

Il 56enne imprenditore torbolano, figura molto nota non solo nel borgo gardesano ma in tutta la Busa, era a bordo del suo Yamaha «X-Mas» e si stava dirigendo verso nord. Arrivato alla fine del campo sportivo del Rione - per motivi ancora in via di accertamento - ha perso il controllo dello scooter ed è andato a impattare con la ruota sullo scalino dell’«isola centrale» realizzata in mezzo a viale Trento per agevolare l’attraversamento pedonale.

Purtroppo al momento dell’impatto era già piegato sulla sua sinistra e per questo ha investito in pieno il cartello blu (quello con la freccia) che segnala proprio la presenza dell’ostacolo. Una botta tremenda, al corpo, con lo scooterista che è finito una dozzina di metri più in là mentre il suo scooter è scivolato ancora oltre fermandosi più avanti a lato strada.

Subito chiaro che le condizioni di Modena era gravissime. Sul posto due ambulanze di «Trentino Emergenza» e «Croce Rossa», i vigili del fuoco di Riva e la Stradale. Al campo è atterrato l’elicottero che ha trasportato l’imprenditore - titolare della nota «Birreria 600», dell’hotel «New Garden» e del residence «Villa Nirvana»- al S.Chiara. Modena è stato ricoverato in gravissime condizioni, in prognosi riservata nel reparto di terapie intensive.

Nella notte è stato operato nel tentativo di ridurre le emorragie interne. Le sue condizioni, ieri, sono rimaste stabili, con il coma farmacologico necessario per permettere all’imprenditore torbolano di tentare un recupero.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy