Salta al contenuto principale

Ville d'Anaunia, nuovo stemma

Cittadini al voto fino all'8 maggio

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 24 secondi

Tre diverse soluzioni grafiche per il nuovo stemma del Comune di Ville d'Anaunia, nato nel 2016 dalla fusione delle realtà amministrative di Nanno, Tassullo e Tuenno. I cittadini residenti nelle otto frazioni hanno la possibilità di esprimere la propria preferenza sia compilando l'apposita scheda online, sia recandosi nelle sedi municipali o nelle biblioteche dove sono state predisposte le apposite urne.

L'iniziativa è prevista dal bando di concorso promosso dall'amministrazione comunale guidata dal sindaco Francesco Facinelli, su proposta dell'assessore Gloria Concini. Una commissione tecnica ha valutato le 52 proposte presentate in municipio entro i termini previsti dal bando, selezionandone tre. I criteri di valutazione sui quali si sono basati i membri della commissione sono: la rappresentazione di simboli di fusione in preferenza a simboli identitari specifici dei tre Comuni precedenti, la sintesi rappresentativa e la modernizzazione delle rappresentazioni simboliche. Ecco dunque che ad ogni soluzione è stato assegnato un punteggio, secondo una una griglia di valutazione predefinita.

Le tre soluzioni grafiche individuate dalla Commissione stanno dunque affrontando in questi giorni la seconda fase di valutazione partecipata, che coinvolge i consiglieri comunali, le Consulte delle Frazioni e dei Colomei e i residenti con più di 16 anni.

Per votare c’è tempo fino a martedì 8 maggio ed è semplicissimo: basta visitare l'apposita sezione sul sito del Comune di Ville d'Anaunia ed inserire nome, cognome e codice fiscale al fine di verificare che ciascuno dei votanti sia effettivamente un residente ed esprima la propria preferenza una sola volta. In alternativa, i cittadini possono recarsi presso una delle tre sedi municipali di Nanno, Tassullo e Tuenno o nelle biblioteche di Rallo e Tuenno negli orari di apertura al pubblico ed esprimere la propria preferenza su modulo cartaceo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?