Salta al contenuto principale

Piano: in Giappone

il podio non basta

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 9 secondi
Tra i prossimi protagonisti in maglia azzurra della World Cup c’è Matteo Piano, che torna in Nazionale dopo aver saltato la World League a causa di un intervento che lo ha tenuto lontano dai campi per circa un mese e mezzo.
 
Il centrale piemontese è uno dei cinque (gli altri sono Lanza, Rossini, Vettori e Zaytsev) reduci dalla felice spedizione che nel novembre 2013 conquistò il terzo posto nel Paese del Sol Levante nella Grand Champions Cup. «È la seconda volta che vengo in Giappone: due anni fa siamo tornati in Italia con una medaglia di bronzo. Questa volta il podio non basta. Speriamo che possa essere una grande esperienza positiva», ha affermato Piano, ricordando che l’obiettivo di Blengini e dei suoi ragazzi è centrare uno dei primi due posti, che valgono la qualificazione olimpica.
 
«Ho saltato la World League per effettuare un piccolo intervento. Adesso - ha continuato il centrale di Modena - sto decisamente meglio rispetto a quando si è concluso il campionato.
Ho completato il recupero e mi sento molto bene. Purtroppo quando la stagione è finita stavo piuttosto male. Devo ringraziare la Federazione e Modena che mi hanno aiutato a tornare in campo e in forma in tempo per vivere questa altra esperienza».
 
«Stiamo lavorando molto. Dobbiamo tornare a far bene. Questa World Cup può essere un grande trampolino di lancio, un’occasione da non perdere», ha concluso Piano.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy