Salta al contenuto principale

MotoGp, Dovizioso fiducioso

per il Gp del Giappone

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 50 secondi

Andrea Dovizioso battagliero, Valentino Rossi in forma, Marc Marquez che è in testa al Mondiale ma non si fida dei rivali, Maverick Vinales che segue a 28 punti il leader e può approfittarne solo se davanti sbagliano, Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa a fare da contorno e da outsider di lusso.

È questo lo scenario con il quale da domani, prima giornata di libere, prende il via il week end del Gran Premio del Giappone. A Motegi, dove c’è anche il rischio pioggia, andrà in scena il quartultimo atto di questa stagione (poi Australia e Malesia di fila, Valencia chiude), che vede soprattutto Marc Marquez, Andrea Dovizioso e Maverick Vinales giocarsi la vittoria finale. A meno di clamorosi rientri, davvero improbabili, di Dani Pedrosa o del Dottore. «Ci sarà battaglia e credo che il campionato sia molto serrato, quasi come se ripartissimo da zero» le parole di Dovizioso che tiene a precisare che «non è vero che nelle ultime due gare abbiamo mollato. Quest’anno abbiamo vinto 4 gare stupende, ma da quando abbiamo ripreso dopo la sosta Marquez è ripartito forte ed è difficile da battere» ha aggiunto il pilota Ducati. «Non sappiamo se abbiamo le carte per giocarci il Mondiale, ma arrivati a questi punto faremo il massimo. Può succedere di tutto, bisogna essere pronti da domattina. Ci sono stati tanti alti e bassi quest’anno e perchè non ci possono essere nei prossimi GP? Concentriamoci su noi stessi e tiriamo fuori il 100%, se lo faremo e non avremo vinto evidentemente non è stato sufficiente».

Valentino Rossi, da parte sua, annuncia di essere in forma e pronto alla bagarre. «Sto abbastanza bene, sono contento perchè ho avuto una settimana in più di ripresa visto che dopo Aragon sentivo ancora dolore. Adesso va molto meglio e penso che per guidare la moto sono abbastanza in forma» ha annunciato il pilota Yamaha che alla domanda se aiuterà Vinales ha risposto in maniera chiara. «Al momento non è arrivata nessuna richiesta ed ognuno farà la propria gara. Poi bisognerà vedere come si svilupperanno le cose. Se tra i primi tre ci sarà meno differenza magari ce lo potranno chiedere, vedremo...».

In casa Honda, c’è ottimismo ma non esasperato: gli appena 16 punti di vantaggio su Dovizioso non fanno dormire sonni tranquilli a Marc Marquez, che a Motegi potrebbe centrare il 100esimo podio della carriera. «Le condizioni meteo sembrano instabili, il circuito mi piace, mi aspetto di partire con il piede giusto fin da venerdì. Questo campionato è un pò la storia di tutta la stagione, arrivi il giovedì e non sai il tuo avversario della domenica. Bisogna cercare di lavorare nel box e fare bene la propria gara. Meglio la pioggia? Mi preoccupa la Ducati a prescindere se ci sia bagnato o asciutto». Determinato Maverick Vinales, che sembra defilato rispetto agli altri, ma sa benissimo che se vuole cullare i residui sogni di Mondiale deve riprendere a vincere. «Se voglio vincere il Mondiale devo battere i miei avversari, stiamo lavorando per questo. Pensiamo di essere forti, anche se dobbiamo lavorare sulla moto in ottica gara» le parole dello spagnolo della Yamaha, terzo in classifica a 28 punti.

«Mi piace molto il circuito, anche l’anno scorso sono stato molto competitivo e sono pronto a spingere al massimo. Tre gare di fila mi piacciono, preferisco questa sessione di gare una dietro l’altra, sono andato sempre bene. Sono sicuro che la moto possa funzionare bene in tutte e tre le occasioni».

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?