Salta al contenuto principale

Condannato a Bergamo

il killer dei gatti

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 36 secondi

È stato condannato oggi in tribunale a Bergamo a 3 anni e 6 mesi un uomo di 43 anni, di Trescore Balneario, accusato di maltrattamento e uccisione di animali, in particolare gatti, e per questo ribattezzato 'killer dei gatti'. Il giudice ha stabilito anche che al termine della pena l'uomo resti in libertà vigilata per due anni. Il pm aveva chiesto un anno e quattro mesi di reclusione.

La sentenza di primo grado arriva al termine di un lungo processo. L'uomo aveva contattato alcune donne che avevano pubblicato su internet l'annuncio di vendita di alcuni gattini. Dopo averli ricevuti, li avrebbe torturati e uccisi, postando poi le fotografie delle torture attraverso WhatsApp. L'uomo era già stato condannato lo scorso dicembre a 2 anni per stalking.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy