Salta al contenuto principale

Bocchette centrali, allarme Sat

«Pericolose dopo un crollo»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 46 secondi

Se avete in programma una escursione sullo splendido itinerario attrezzato delle Bocchette Centrali, prendete nota, perché ne va della vostra sicurezza.

La Sat informa infatti che, a causa del recente crollo sulle Dolomiti di Brenta che ha interessato la Vedretta degli Sfulmini, alla base della parete ovest della Cima degli Armi, lungo il primo tratto della via ferrata delle Bocchette Centrali «il transito è diventato problematico e pericoloso».

«Si è infatti staccano un masso della dimensione di un furgone, frantumato in mille pezzi, fortunatamente in quel momento il sentiero non era interessato dal transito di escursionisti. Quel tratto dunque va percorso con attrezzatura alpinistica da ghiaccio (piccozza e ramponi), seguendo un percorso più a sud-ovest, verso Torre di Brenta, lontano dal fronte della frana».

«Il fenomeno - prosegue la Sat - è in continua evoluzione, in quanto legato al progressivo scioglimento del sottostante ghiacciaio. A quanti dovessero transitare in zona, si raccomanda di prestare prudenza e la massima attenzione».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?