Salta al contenuto principale

Moena, scontri tra tifosi

Tensione tra viola e veneziani

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 23 secondi

Tafferugli ieri pomeriggio a Moena prima dell'amichevole Fiorentina-Venezia. C'è stato anche il lancio di una bomba carta, che ha ferito due tifosi veneti, fortunatamente in modo non grave. Le due tifoserie sono state divise dalle forze dell'ordine (nella foto da violanews.com) e la partita si è tenuta regolarmente. Secondo alcune ricostruzioni un gruppo di tifosi veneziani ha iniziato a intornare cori di scherno e di sfida all'interno del Viola Village. In tutta risposta gli ultras viola avrebbero lanciato dei grossi petardi, si parla anche di una piccola e ridumentale bomba carta, in direzione dei tifosi avversari. I supporter della Fiorentina sono gemellati con quelli del Verona, storica rivale del Venezia: anche questo aspetto potrebbe essere all'origine degli scontri.


 

L'ultima amichevole della Fiorentina si è chiusa con una sconfitta per i viola per 1-0 contro il Venezia. Di Segre al 90' il gol-vittoria con un gran tiro dalla distanza. La squadra di Pioli, che domani lascerà Moena dopo 15 giorni, ha fallito un rigore con Veretout conquistato da Chiesa e ha colpito un palo con Simeone, il tutto su un campo al limite dell'impraticabilità per il forte acquazzone che si è abbattuto per ore sulla val di Fassa.

A macchiare però la gara odierna soprattutto gli scontri tra un gruppo di ultrà viola e veneziani all'interno del Viola Village che ha costretto l'intervento delle forze dell'ordine e dei medici per soccorrere due feriti alla testa tra i tifosi del Venezia. "Quando avvengono certe cose meno se ne parla è meglio è"  ha detto Pioli. Poi sulla sentenza del Tas: "Dispiace per la tempistica, noi ci impegneremo a questo punto per lottare per l'Europa sul campo. Il mercato? Mi aspetto ancora qualcosa".

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?