Salta al contenuto principale

Dimentica borsa con 4mila euro

Recuperata in treno dalla Polfer

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
! minuto 33 secondi

Ha dimenticato su un treno regionale la sua borsa in pelle con il denaro guadagnato nel corso di un incarico di lavoro.

Il bagaglio dall’aspetto vissuto ma interessante era stato lasciato sul sedile e conteneva 4.000 euro in contanti. Il proprietario, un cittadino olandese, si è accorto di averla lasciata a bordo soltanto quando è sceso alla stazione e il convoglio è ripartito.

L’episodio è avvenuto lunedì. Subito ha attivato le ricerche contattando il personale ferroviario.

La borsa è stata dunque recuperata e successivamente consegnata alla polizia ferroviaria di Trento per restituirla al proprietario. Gli operatori, controllandone il contenuto, hanno scoperto quanto preziosa fosse. All’interno vi erano più di quattromila euro, quarantacinque dollari e vari carnet di assegni.

Difficile descrivere l’espressione del signore olandese. Quest’ultimo, non riuscendo ad esprimersi nella nostra lingua, a mani giunte ha chinato il capo con evidente segno di stima e ringraziamento. Un riconoscimento per tutti coloro che hanno reso possibile questo lieto fine.

Lo stesso giorno la polfer ha fatto rincontrare un giovane di Monfalcone (Gorizia) fuggito di casa con 30 euro. Il ragazzo - classe 1997 - aveva lasciato in piena notte l’abitazione della famiglia senza avere in mente una precisa destinazione. Al mattino, appena svegli, i genitori si sono accorti che il figlio non era nel suo letto e dunque hanno denunciato l’accaduto ai carabinieri.

Nel frattempo il giovane fresco di diploma ha raggiunto Trento, forse pensando che fosse una città che offe svago e divertimento ai ragazzi della sua età. Seppur accogliente, ad un certo punto, anche il capoluogo non si è rivelato la città adatta a lui.

Così, ha chiesto in prestito un cellulare ad uno sconosciuto di nazionalità pachistana e ha chiamato casa dicendo ai genitori che era in stazione. La polfer ha fatto il resto. Accompagnato il giovane in ufficio, lo ha ospitato fino a quando i genitori non lo hanno raggiunto per riabbracciarlo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?