Salta al contenuto principale

Contro il pericolo incendi da botti e falò

controlli nelle baite di pompieri e forestali

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 55 secondi

Non è certo un San Silvestro facile, quello che si apprestano a vivere nelle prossime ore le forze dell'ordine, in particolare vigili del fuoco e forestali: con il clima secco e le precipitazioni assenti da oltre 60 giorni, quella di  questa sera è una notte che fa più paura delle altre, perché segnata dalla giusta voglia di festeggiare la fine di un anno e l'inizio di quello nuovo.

Festeggiamenti ai quali, come sempre in Trentino, in molti si dedicheranno in quota e nei boschi, nelle tante strutture e baite di cui è ricco il territorio provinciale. Proprio per ricordare fino all'ultimo le ordinanze rilasciate nei giorni scorsi da Provincia e comuni e per monitorare la situazione, in numerose zone del Trentino in queste ore i corpi dei vigili del fuoco volontari e gli uomini delle stazioni forestali stanno effettuando un'opera di controllo e sensibilizzazione porta a porta, nelle strutture presenti in quota (nella foto, i vigili del fuoco di Levico al lavoro con la forestale in questi istanti).

Un servizio capillare e puntuale, per far sì che davvero questa sera tutti possano divertirsi, in sicurezza e senza pericoli.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy