Salta al contenuto principale

Assalto notturno al Rincher

Il lupo si mangia tre pecore

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 21 secondi

Dalle manze della Marcesina alle pecore tingole del Lagorai. In questi giorni i lupi, da tempo presenti su entrambi i versanti della Valsugana, non si fanno proprio mancare niente. La loro presenza non passa inosservata.

Con una sostanziale differenza, però: in Marcesina e sull’altopiano di Enego si muovono in branco, sul Lagorai, invece, sembra ci sia un unico soggetto che gira da solo. E che quotidianamente si sposta tra i monti dell’Alta e della Bassa Valsugana. L’ha fatto anche l’altra notte. Siamo sui monti di Roncegno in località Gotati, esattamente alle Pozze dove la famiglia Zottele da più di mezzo secolo porta gli animali al pascolo e gestisce una azienda agricola con stalla.

Quest’anno, poi, all’interno di un piccolo recinto, proprio per evitare spiacevoli inconvenienti, aveva portato in quota le sette pecore di razza tingola. Tutto è andato bene, finora. Ma nella notte tra domenica e lunedì il lupo ha preso di mira il piccolo gregge. «Ce ne siamo accorti questa mattina - ci racconta Diego Zottele, proprietario da 28 anni dell’agritur Rincher - quando alla stalla si è presentata una pecora, da sola. Immediatamente mio padre ha capito che era successo qualcosa». In pochi minuti è arrivato sul posto e, una dopo l’altra, girando per il pascolo ha scoperto le tre carcasse. A difesa del piccolo gregge c’era un recinto, circa un metro e mezzo, due metri di altezza. Nessuna recinzione elettrica, però. Nessun cane da guardiania.

«Altre due pecore sono sparite, non si sono più fatte vedere nell’arco della giornata. Abbiamo poche speranze che se la siano cavata - prosegue Zottele - mentre il montone è stato trovato poche ore dopo, in compagnia di altre pecore, poco distante dall’accaduto, in località Pozze». Il piccolo gregge si trovava a circa un chilometro di distanza dall’agritur e, complice la notte, nessuno si è accorto fino all’alba di quello che era successo.

Nel primo pomeriggio sono arrivati sul posto gli agenti della stazione forestale che hanno provveduto a prelevare dei campioni dei resti dell’animale. Una prassi di routine ma che le tre pecore siano state assalite e, successivamente, sbranate dal lupo quasi nessun dubbio. Nelle scorse settimane l’animale aveva colpito sui monti di Telve di Sopra e Telve. In Val Calamento aveva aggredito ed ucciso un cervo. Il lupo era stato ripetutamente segnalato anche nei dintorni di Ronchi e sui monti di Torcegno. Ora ha preso di mira la montagna di Roncegno. La famiglia Zottele ha perso, in poche ore, cinque delle sette pecore. E il lupo, questa volta, ha colpito vicino alle case.

In zona, infatti, non c’è solo l’agritur Rincher ma anche alcune abitazioni. La montagna di Roncegno in queste settimane è piena di villeggianti e di turisti. In zona, infatti, sono presenti ben sette locali pubblici e diverse malghe.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?