Salta al contenuto principale

Primiero, tre candidati

e cinque liste in lizza

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

Sarà il Comune con il nome più lungo del Trentino, ma anche quello con ben tre candidati sindaci e cinque liste.

Nato dalla fusione di San Martino, Siror, Tonadico, Fiera, Transacqua vede in lizza l’ex sindaco di Fiera di Primiero, Daniele Depaoli che schiera ben tre liste che raggruppano, in totale, 54 persone. «Uniti si può», sottoscritta dallo stesso Daniele Depaoli, poi «Nuove Prospettive», promossa dall’albergatore Paolo Secco e la lista Futuro Comune, lanciata da Nicolò Simoni, ex vicesindaco di Transacqua.

Lo sfida Paolo Simion, con la propria lista «È tempo di Primiero»: diciannove persone ben radicate nel territorio. Ma terzo candidato – al femminile – è quella sostenuta dalla lista Lab 2.0, la lista che si ispira a principi ecologisti guidata da Monica Partel, laureanda in Giurisprudenza di 26 anni, che ha costruito la proposta insieme a Nicola Chiavarelli e Giovanni Tavernaro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?