Salta al contenuto principale

Marangoni: decisi 6 mesi

di ammortizzatori sociali

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 58 secondi

Per la Marangoni decisi sei mesi di ammortizzatori sociali per sospendere la mobilità e puntare a raccogliere, nel corso del secondo semestre 2019, i frutti delle azioni discusse con le istituzioni e i sindacati. Lo rende noto l’azienda.

La vertenza era stata aperta il 10 gennaio con il tavolo ministeriale, in occasione del quale era stata sospesa la decisione sull’apertura della procedura di mobilità prevista per 55 dipendenti dello stabilimento di Ferentino (Frosinone).

Marangoni - informa una  nota - si è impegnata ad implementare una serie di azioni per incrementare la saturazione produttiva del sito di Rovereto. Tra gli interventi discussi ci sono azioni per lo sviluppo di volumi Rovereto, una nuova iniziativa a Ferentino ed un nuovo progetto di innovazione tecnologica.

Sul piano industriale del gruppo, al ministero è stata ribadita dal presidente Vittorio Marangoni la volontà di presentarlo in tale sede non appena pronto. In particolare, è stato studiato un progetto per la realizzazione a Ferentino di una nuova iniziativa legata allo sviluppo delle attività di servizio di gestione pneumatici delle flotte nell’area del centro-sud Italia. Tale progetto - sottolinea Marangoni - ha caratteristiche tali per assorbire parte degli esuberi dichiarati sullo stabilimento di Ferentino.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy