Salta al contenuto principale

Altipiani, quasi tutte le piste

sono aperte

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
! minuto 30 secondi
«È con soddisfazione che possiamo annunciare l’apertura del nostro carosello sciistico, già avevamo aperto una settima fa e con interesse molti sciatori hanno scelto le piste di Fondo Piccolo e Pioverna, ora si aprirà quasi al completo l’intera area sciistica. In quota abbiamo neve naturale e programmata, mentre nelle piste a livello inferiore contiamo su un ottimo innevamento», spiega l’amministratore delegato della FolgariaSki, Ivan Pergher. «Sta per iniziare una nuova stagione invernale, le prenotazioni negli hotel e nei residence sembrano buone, auguriamoci che il tempo ci dia una mano. L’Alpe Cimbra si presenterà con un vestito nuovo, vuole avvicinare divertimento, sport, cultura e storia, per creare un prodotto “Alpe Cimbra” che sia perfettamente identificabile. Non solo sci ma anche “filò” nelle stalle, incontri culturali e tanti avvenimenti sportivi di alto livello», sentenzia la direttrice dell’Apt, Alpe Cimbra, Daniela Vecchiato. Le bici dalle ruote grasse, il giro per il paese in carrozza trainata da cavalli polacchi, visita ai musei, giochi per bambini, e altre iniziative sembrano dover caratterizzare la stagione invernale che sta per iniziare.  Saranno implementati con nuovi attrezzi i baby park che si trovano alla partenza di ogni area significativa del carosello sciistico. Intanto i paesi si illuminano: molte belle le luminarie poste dal Comune di Lavarone.  Folgaria quest’anno ha cambiato volto all’illuminazione, ed offre uno spettacolo originale. Nelle frazioni le luci sono state poste dai volontari, che con grande sacrificio hanno passato week end per installarle. 
Ripristinata, infine, dopo il maltempo di ottobre, anche la viabilità  per raggiungere gli altipiani Cimbri, in tempo record è stata riaperta la statale 349 della Fricca e seppur con molta difficoltà è stata riaperta anche la statale 350 della Valdastico che collega gli altipiani con il Veneto, arteria basilare per il turismo di queste terre. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?