Salta al contenuto principale

Cittadina detective al parco

Smaschera lo spaccio di droga

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 35 secondi

La chiamata che è arrivata nel tardo pomeriggio di lunedì alla centrale operativa del commissariato di polizia di via Sighele era una segnalazione precisa e dettagliata. Un’indicazione che ha permesso in pochi minuti di individuare, fermare e denunciare un ventiquattrenne senegalese trovato in possesso di droga.

«Ho visto un uomo che nascondeva qualcosa dentro ai contatori, penso si tratti di droga» ha esordito una donna nella telefonata arrivata al commissariato. Ma anziché limitarsi a questo, la signora ha spiegato all’agente di turno d’aver notato dei movimenti sospetti nei giardini di fronte alla stazione ferroviaria di piazzale Orsi e di essersi fermata per raccogliere altri elementi utili. Insomma, si è improvvisata detective. Si è infatti presa la briga di rimanere ad osservare con attenzione quel che stava accadendo, per poter dare un aiuto concreto ai poliziotti che sono poi intervenuti sul posto e che quell’aiuto l’hanno apprezzato molto.
Ha dato indicazioni sul posto, ha descritto dettagliatamente il ragazzo, il suo abbigliamento e perfino la bicicletta sulla quale si muoveva. Ed è proprio grazie a quei particolari che gli agenti in servizio sulla volante sono riusciti poco dopo ad intervenire a colpo sicuro.

I poliziotti nei pressi della Chiesa delle Grazie hanno trovato occultati in una cassetta dei contatori del gas due involucri di cellophane contenente marijuana. Il ragazzo che era stato descritto nella telefonata si trovava ancora nei giardini ed alla vista della volante della polizia ha tentato di allontanarsi, nascondendosi tra i cespugli per eludere il controllo. Non è riuscito nel suo intento però.
Fermato dai poliziotti, lo straniero nigeriano, ventiquattrenne residente ad Ala, è risultato avere precedenti in materia di sostanze stupefacenti e nel corso della successiva perquisizione è stato rinvenuto, nascosto all’interno della giacca, un ulteriore involucro di marijuana del peso di circa 15 grammi. Per questo motivo è stato portato in commissariato ed è stato denunciato a piede libero con l’accusa di illecita detenzione di sostanze stupefacenti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy