Salta al contenuto principale

Rovereto: pioggia di soldi

per lo stadio Quercia

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 56 secondi

Sfiorerà gli 8 milioni di euro l'investimento pubblico per l'ammodernamento dello stadio Quercia con il completo rifacimento della tribuna est (la capienza passerà dagli attuali 800 a 2.430 spettatori), la realizzazione di un impianto indoor con pista di atletica, due sedi nuove di zecca e ampliamento degli spazi per società storiche del calibro di Us Quercia e Fc Rovereto, parcheggi e altro ancora. Un «maquillage» considerato imprescindibile dalla giunta Valduga visto che «i mancati interventi di ammodernamento e adeguamento - scrive l'esecutivo nella delibera di approvazione del documento preliminare - hanno determinato la riduzione della disponibilità di spazi al pubblico tali da pregiudicare l'organizzazione di eventi e manifestazioni consolidate e questo potrebbe causare il declassamento della struttura storica dello Stadio Quercia con ripercussioni negative a livello comunale e sovracomunale».

Il via libera all'intervento è arrivato nell'ultima seduta di giunta con l'approvazione del documento preliminare alla progettazione «ai fini del finanziamento sul fondo di sviluppo locale». A parte il rifacimento totale della tribuna est, la costruzione della nuova pista di atletica indoor - sottolinea l'esecutivo - permetterà al Quercia di «aumentare la sua categoria grazie alla presenza della pista di allenamento/riscaldamento interna utilizzabile durante le gare internazionali.

In questo modo il Quercia diventerà uno dei pochi impianti con queste caratteristiche a livello nazionale». L'intervento garantirà anche nuovi spazi per altre discipline sportive quali tennis-tavolo, judo, boxe, attività fitness, e al livello della pista di atletica saranno studiati altri spazi per permettere il «posizionamento di tre campi da gioco (basket e/o pallavolo e/o calcetto) utilizzabili occasionalmente per «manifestazioni o attività di diversa natura». Le versatilità dovrà essere una delle caratteristiche del nuovo impianto «in modo - sottolinea ancora l'esecutivo - da consentire l'accentramento di eventi legati a singole manifestazioni senza disperderli su più impianti». Ma non è finita: l'impianto indoor consentirà di avere spazi anche per spettacoli e altre manifestazioni di intrattenimento. 

Il progetto preliminare prevede che il nuovo impianto indoor si sviluppi su tre livelli di cui uno interrato: in termini di volumi quest'ultimo sarà pari a 9.909 metri cubi mentre il volume fuori terra sarà di 41.400 metri cubi. L'impianto indoor avrà una capienza di 300 spettatori al piano terra mentre la nuova tribuna esterna est potrà invece ospitare 2.430 spettatori, tre volte tanto quelli attuali. In fatto di numeri lungo il lato ovest del piano interrato saranno disposti 4 magazzini con relativi «locali-filtro» dove verranno depositate le attrezzature delle società sportive, i magazzini avranno una superficie totale di 583 metri quadrati e da questi saranno facilmente raggiungibili il campo da gioco e la pista indoor tramite un montacarichi.

Al primo piano della struttura «vi saranno due spazi per le associazioni sportive, ognuno di circa 120 metri quadri di superficie, e gli uffici sportivi di circa 110 metri quadri. Sarà inoltre presente una piccola palestra per allenamenti, riscaldamenti o eventuale fisioterapia per gli atleti. Sarà realizzata anche un'ampia terrazza di 940 metri quadri da dedicare alle attività all'aperto, oppure, durante le partite di calcio, come spazio di smistamento del pubblico prima dell'accesso alla tribuna. E ancora quattro tunnel di accesso alle tribune».

La tribuna esterna coperta che verrà realizzata sul lato ovest dell'impianto potrà ospitare 2430 spettatori, incrementando di 1033 unità il numero di spettatori rispetto alla tribuna scoperta dello stadio esistente attualmente. La tribuna costituirà di fatto la copertura del piano terra. In corrispondenza della tribuna e del ballatoio alle sue spalle sarà realizzata una «copertura leggera» di quasi 2200 metri quadrati. I costi di gestione di tutta la nuova struttura dello stadio (riscaldamento, rinfrescamento estivo, acqua fredda e calda, etc.) sono stati quantificati in circa 114 mila euro all'anno.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?