Salta al contenuto principale

StrongmanRun, tutto pronto

«Sarà la più dura di sempre»

Chiudi

Rovereto: Strongmanrun 2014

Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
4 minuti 2 secondi

Non fa paura il calo di iscrizioni, che per la cronaca ieri avevano superato quota 2mila. «L’anno scorso - ricorda l’assessore allo sport Mario Bortot - l’ultimo giorno si iscrissero in 700».

La Fisherman’s Friend StrongmanRun, giunta alla sua settimana edizione roveretana, è ai nastri di partenza e l’attesa per l’arrivo dei folli runners comincia a salire. Ieri mattina, in viale Trento, ha cominciato a prendere forma il primo ostacolo volante, un tunnel sopraelevato all’interno del quale si correrà da un lato all’altro. Ma durante la presentazione ufficiale della corsa, in cui è stata svelata anche la nuova maglietta, con la scritta «Leaders, not followers», sono stati presentati altri due inediti ostacoli.

In corso Bettini, accanto al Mart, sarà posizionata una delle prove più dure di tutti i tempi, in collaborazione con «La Sportiva»: 90 metri di tragitto ricoperti da copertoni, balle di fieno, rampe e due insidiose vasche, una colma di acqua e ghiaccio, l’altra di fango. Nei pressi del Leno, invece, sarà allestito il «Tornado Creek», dove gli intrepidi concorrenti saranno chiamati a correre sul greto del torrente, colpiti dai getti d’acqua sparati dai vigili del fuoco. L’unica via di uscita? Le funi navali appese al ponte di via Prima Armata. «In totale - spiega Andrea Trabuio, responsabile dei grandi eventi di Rcs - saranno 13 gli ostacoli, da ripetere due volte lungo i 20 chilometri del percorso. Percorso che quest’anno, come richiesto da molti partecipanti, si snoderà totalmente in centro città».



La partenza, prevista alle 14 di sabato 22 settembre, sarà da via Tartarotti. I runners si sposteranno poi verso via Fontana, via Paoli, attraversando il quartiere della Sacra Famiglia, le gradinate est dello stadio Quercia e approdare al Brione, dove attraverseranno piazza della Pace. Un breve tratto collinare nel bosco, per tornare poi tra le piazze e le vie del centro storico, con spettacolari tappe in piazza Rosmini, nelle acque del Leno, ai giardini Perlasca e festa conclusiva al Villaggio Strong, allestito al Follone su un’area di 3.500 metri quadrati. In arrivo in città 40 bilici di materiali, tre autotreni di copertoni, quattro camion stracolmi di balle di fieno e 400 kW di corrente assorbita da macchinari per la schiuma, ventole e impianti vari.

Quest’anno, per incentivare l’arrivo di nuovi concorrenti da tutto il mondo e rendere più appetibile la gara, la StrongmanRun è stata inserita anche in un circuito europeo di «obstacles race».
Sono lontani i tempi in cui la folle corsa, novità assoluta nel 2012 quando approdò per la prima volta in città, richiamava anche 6-7.000 partecipanti, ma come sottolinea Bortot «al di là dei numeri, ciò che più ci interessa è la dimensione di festa collettiva, che quest’anno abbiamo voluto ampliare ulteriormente con due importanti eventi collaterali, la Quercia Baby Run e King of Firemen, entrambi in programma nella giornata di domenica. Un fine settimana intenso - assicura l’assessore - all’insegna del divertimento e della condivisione».

«Al di là della competizione sportiva - aggiunge il sindaco Francesco Valduga, invitando i roveretani a scendere in strada e farsi contagiare dall’adrenalina dei concorrenti - questa manifestazione, diventata ormai un classico dell’autunno roveretano, è un’incredibile occasione di incontro e aggregazione. Una vera festa di comunità, che negli anni ha coinvolto tutti i quartieri cittadini».

Fra i tanti runner in gara, anche un personaggio d’eccezione: l’ultratrailer e viaggiatore estremo Michele Evangelisti che, con il suo team di dieci persone, sarà un punto di riferimento per tutti i partecipanti. Partecipanti che quest’anno, tra costumi sgargianti, visi pitturati e tanta fatica, prima e durante il percorso potranno chiedere un supporto motivazionale da parte di alcuni specialisti, gli Sport Mental Coach di Ekis Sport, per recuperare le energie, almeno quelle mentali.

Strongman Run 2017 – Rovereto The Original 20K

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?