Salta al contenuto principale

Ex Anmil, ok della Provincia

all'abbattimento del complesso

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 1 secondo

L’ex Anmil, complesso situato sulla collina di Rovereto, nel «bosco della citta», sarà presto demolito, con un costo per l’abbattimento e la riprofilatura del terreno di 998.687,68 euro.

La gara d’appalto per i lavori è in fase di aggiudicazione e i costi sono a carico di Patrimonio del Trentino, mentre la riqualificazione finale del compendio sarà a cura del Comune di Rovereto, il quale ha previsto la possibilità di utilizzare un volume di 26.602 metri cubi.

Lo rende noto l’assessore provinciale Mauro Gilmozzi rispondendo ad una interrogazione del consigliere provinciale Claudio Civettini, della Civica Trentina.
Per ipotetici utilizzi futuri - aggiunge Gilmozzi - rimarrà solo il «padiglione», parte del complesso, risalente al 1967, che d’intesa con il Comune verrà mantenuta. Ad oggi, conclude Gilmozzi, Patrimonio del Trentino non ha ricevuto dalla Giunta alcuna indicazione di non procedere alla demolizione dei manufatti e il Comune di Rovereto ha confermato qualche mese fa la volontà di procedere secondo il piano delle demolizioni previsto dal progetto esecutivo.

Nel 2015 la Provincia autonoma di Trento aveva sottoscritto un accordo con il Comune di Rovereto che prevedeva la riqualificazione del compendio ex Anmil attraverso la demolizione integrale dei manufatti oggi non più utilizzabili, perchè obsolescenti, degradati e non antisismici.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?