Salta al contenuto principale

Sequestrati 4 chili di marijuana

grazie al fiuto del cane Zeus

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 10 secondi

Si è conclusa con il sequestro di quattro chili di stupefacente e l'arresto di un cittadino albanese di 40 anni residente a Brentonico, un'operazione antidroga avviata dai carabinieri di Rovereto già da qualche settimana. Dopo i numerosi sequestri di stupefacente delle settimane scorse effettuati nei giardini pubblici della Città della Quercia, i controlli e le attività investigative degli uomini del Nucleo operativo dei carabinieri di Rovereto, con l'aiuto del cane antidroga del Nucleo cinofili di Laives, hanno permesso di scovare 4 chili di marijuana.   

È stato appunto il cane Zeus, un pastore tedesco di tre anni, a segnalare al suo conduttore la presenza di stupefacente. Il suo fiuto non si sbagliava, e quando si è avvicinato alla vettura dell'uomo, parcheggiata nei pressi della sua abitazione, in condizioni tali da apparire come un rottame abbandonato, ha subito capito che da qualche parte c'era lo stupefacente. Il suo particolare addestramento gli ha permesso di scovare la droga, già divisa ed impacchettata in involucri in nylon avvolti da nastro adesivo da pacchi, nascosta in svariate parti dell'abitacolo e sotto al cofano motore per sviare eventuali controlli. Schiaccianti le prove per lo spaccio quando in casa i carabinieri hanno anche trovato un bilancino di precisione e altro materiale atto al confezionamento. Per l'uomo è scattato l'arresto. Ora la droga è stata sequestrata e sarà sottoposta alla valutazione del laboratorio di analisi dei carabinieri di Laives che avrà il compito di accertarne il principio attivo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?