Salta al contenuto principale

E' morto Albino Marchi

«anima» del Rock Master

Chiudi

Albino Marchi, Arco, Rockmaster

Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 51 secondi

Oggi, dopo una lunga e sopportata malattia, Albino Marchi - «l’Albino del Rock Master», è deceduto.

In queste situazioni - spiega un comunicato stampa - c’è sempre la caccia all’aggettivo per descrivere un uomo speciale. Per Albino Marchi non servono tante parole. Fondatore e presidente del comitato Rock Master e dei Campionati Mondiali di arrampicata di Arco, ha dato un impulso ed una svolta importante al mondo del climbing.

Tenace, capace, esperto e da sempre lungimirante, ha lavorato fino all’ultimo sul progetto di questo 2019 che rivede ad Arco, insieme al Rock Master, il Campionato Mondiale giovanile.

«Sembrava burbero alla vista, ma era solo per nascondere la dolcezza di un uomo che ha regalato all’arrampicata e allo sport in generale momenti indimenticabili. Sembrava indistruttibile, ma questa vigliacca malattia ce lo ha portato via».

Le sue grandi orme ora «saranno la via illuminante per i suoi collaboratori, che si sono stretti intorno ai famigliari, come tutti gli arrampicatori sportivi che hanno avuto la fortuna di conoscerlo e di apprezzarne l’impegno».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy