Salta al contenuto principale

Arco, nato il gruppo

degli eco-volontari

Dopo quattro incontri a Palazzo dei Panni la scelta di dar vita a qualcosa che possa durare: prima idea un centro per il riuso anche in quel di Arco

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

Quattro incontri vivaci e partecipati (sempre tra 20 e 25 persone) e, soprattutto, l’esito sperato: la costituzione di un gruppo coeso e autonomo di ecovolontari. È il bilancio di «Meno è meglio», campagna di adesione all’attività di ecovolontario, con un corso di formazione serale aperto a tutti, a partecipazione libera e gratuita, che si è tenuto dal 12 novembre al 3 dicembre.
Quattro incontri serali a Palazzo dei Panni condotti da Silvia Alba dell’associazione «Nettare» e da Lorenza Longo del Servizio tutela ambientale e gestione del territorio della Comunità di valle. Il primo incontro, quello teorico, ha trattato della gestione sostenibile dei rifiuti; gli altri, con un taglio interattivo e laboratoriale, hanno affrontato «La riduzione e il riuso», «Comunicare il tema dei rifiuti» e «Come applicare le buone pratiche».
«Una platea di persone molto variegata - dice l’assessora a ecologia e ambiente Silvia Girelli - che va da cittadini interessati a saperne di più ad associazioni legate all’ambiente. È emersa la volontà di proseguire con l’attività e di mantenere attivo il gruppo, che è quanto noi speravamo». Il gruppo, che è sempre aperto a nuove adesioni e nuovi contributi, cercherà di mettere in campo idee nuove. Come, in particolare, la costituzione di un Centro di riuso permanente.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy