Salta al contenuto principale

Diabete: in 180 ai controlli

a Riva del Garda

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 47 secondi

Circa 180 le persone - principalmente rivani, ma non solo - che domenica mattina hanno risposto all’appello lanciato dall’Associazione diabetici dell’Alto Garda, guidata dal presidente Fabiano Prandi, partecipando ai controlli gratuiti per prevenire il diabete individuando per tempo i suoi primi indizi. Una partecipazione un po’ meno nutrita delle scorse edizioni, forse perché fino all’anno scorso l’evento si svolgeva in un vistoso tendone piantato in mezzo a piazza Cavour mentre questa volta era necessario entrare in canonica per i controlli sanitari. Anche così lo scopo è stato raggiunto, con tre persone segnalate per la pressione alta e una per un livello glicemico fuori dalla norma. L’iniziativa è stata possibile grazie alla dottoressa Anna Galetti, alla infermiera Camilla Mazzola dell’ambulatorio diabetico ospedale di Arco, alle infermiere volontarie della Cri di Trento e a don Dario Silvello che ha messo a disposizione la sala della canonica. Con il sostegno di Cassa Rurale Alto Garda e Mediocredito. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy