Salta al contenuto principale

Arco, la raccolta comunitaria di cachi

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

Molto apprezzata la raccolta comunitaria dei cachi al parco «Nelson Mandela», alle Braile, promossa sabato dall’associazione «Andromeda», in collaborazione col Comune di Arco. Un’iniziativa originale che potrebbe fare da capofila ad altre simili anche in altre municipalità.
Una quarantina le persone che hanno aderito. «È stata una raccolta condivisa - osserva la presidente di “Andromeda”, Ginetta Santoni - che è piaciuta molto. Continuerà anche nei prossimi giorni perché non abbiamo terminato». Alcune gocce di pioggia hanno fatto desistere alcuni e in ogni caso sono stati raccolti solo i frutti più bassi: per quelli più in alto servono dei bastoni raccoglitori. «C’era anche una famiglia di passanti di Aldeno - aggiunge Santoni - che ha trovato che questo tipo di iniziativa sia molto bella e da esportare anche nelle altre amministrazioni pubbliche per raccolte comunitarie in parchi cittadini». Sono una dozzina le piante di cachi del parco «Mandela» e i frutteti urbani costituiscono una risorsa importante per la comunità anche dal punto di vista didattico, ecologico, sociale e paesaggistico.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?