Salta al contenuto principale

Arco, "eco-volontari"

contro l'immondizia

Quattro corsi per capire e rilanciare il riuso, ridurre i rifiuti e divertirsi facendo pulizia

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 49 secondi

«Meno è meglio», s’intitola così la nuova campagna di adesione all’attività di ecovolontariato promossa dal Comune di Arco e presentata ieri mattina in Municipio alla presenza dell’assessora alle politiche ambientali e giovanili Silvia Girelli, del sindaco Alessandro Betta e di Silvia Alba, dell’associazione «NetTare» (Network Territorio Ambiente Ricerca Educazione»).
«Ridurre, riusare, riparare e riciclare», queste le parole chiave del percorso informativo promosso dall’amministrazione comunale in collaborazione con «NetTare» che si svilupperà in quattro incontri che serviranno a conoscere le buone pratiche e trovare nuove soluzioni per gestire i rifiuti a casa, al lavoro e nelle associazioni; gli appuntamenti, aperti a tutti e soprattutto a persone interessate a cimentarsi nell’ecovolontariato, si svolgeranno per quattro lunedì al primo piano di Palazzo dei Panni (sala delle arti) a partire dal 12 novembre, dalle ore 20 alle 22.30. I temi affrontati nei quattro appuntamenti saranno la gestione sostenibili dei rifiuti; la riduzione e il riuso; comunicare il tema dei rifiuti; come applicare le buone pratiche.
«Si tratta di un percorso informativo e anche formativo sul mondo dei rifiuti - ha spiegato l’assessora Girelli - il nostro obiettivo è quello di rinforzare e ampliare il gruppo di eco-volontari già presenti attualmente formato da una ventina di persone, che supporta sempre l’amministrazione comunale nell’organizzazione delle giornate del riuso. Questo percorso è stato pensato per fornire alle associazioni gli strumenti idonei e dare anche a tutta la comunità delle informazioni importanti sul mondo, vastissimo, dei rifiuti. Le ultimissime giornate del riuso avevano perso un po’ lo spirito originario dato che nelle isole ecologiche avevamo trovato materiale scartato, ed è per questo motivo che la giornata del riuso di aprile quest’anno non è stata organizzata. Verrà recuperata la mattina del 10 novembre al Casinò».
«I quattro incontri - ha spiegato Silvia Alba - dureranno ognuno due ore e mezza con contenuti teorici, grazie anche alla presenza della dottoressa Longo della Comunità Alto Garda e Ledro, e altri più leggeri. Ci saranno anche momenti più divertenti».
«Iniziativa che rientra nella nostra certificazione Emas, che non è una semplice medaglietta - ha ricordato il sindaco Betta - nonché importante momento informativo sulla tematica dei rifiuti. Per il futuro uno spunto sarà quello di coinvolgere gli insegnanti».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy