Salta al contenuto principale

Pro loco Riva: lascia Farina,

Alberto Perini nuovo presidente

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 18 secondi

Cambio al vertice della Pro loco di Riva del Garda, lunedì sera alla riunione del direttivo. Come annunciato il 16 giugno, Diego Farina, dopo pochi mesi, ha lasciato la presidenza. Al suo posto il vice Alberto Perini. Nessuna frattura eclatante ma visioni divergenti sull’organizzazione e sulla gestione economica.
«Continueremo a lavorare come sempre e anche Farina - ha commentato Carlo Modena, ex presidente e membro del direttivo - ha riferito che continuerà a collaborare come semplice volontario, come ha sempre fatto. Non ci sono stati scontri ma semplicemente due visioni diverse. L’analisi del fatto che Pro loco e Comitato manifestazioni si sovrappongano come mission e come impegni e interventi, può perfino vedermi concorde, come sono d’accordo sull’obiettivo di puntare a una organizzazione unica ma serve tempo e gradualità. Del resto Comitato e Pro loco sono composti quasi dalle stesse persone e credo che con tante cose da fare l’importante è che si facciano. Forse Farina aveva una sua visione e un suo entusiasmo e la realtà si è poi rivelata diversa dalle aspettative. In ogni caso ogni discussione ha il suo valore e serve sia l’entusiasmo dei giovani sia la collaborazione dei vecchi».
Farina era affiancato dal vicepresidente Alberto Perini che da lunedì sera ha assunto la guida del sodalizio Restano nel direttivo tutto gli altri:  Martina Pizzedaz, alla segreteria, e i consiglieri dai neo consiglieri Francesco Tarolli e Daniela Caceffo e dai «navigati» Carlo Modena ed Enzo Bassetti. Nella lettera di dimissioni Farina aveva puntato i fari sulla necessità di trasparenza assoluta nella gestione economica.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?