Salta al contenuto principale

Mountain Bike da tutto il mondo

In arrivo a Riva del Garda

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 51 secondi

Il gotha del mountain bike è arrivato in città e la stagione altogardesana delle ruote grasse prende oggi ufficialmente il via. Con l’apertura dell’edizione numero 25 del «Bike Festival», per quattro giorni Riva sarà letteralmente invasa dagli appassionati, confermando l’evento live-show internazionale come il più importante del settore.

Un po’ di numeri per rendere l’idea: più di 45mila i visitatori attesi da qui a martedì 1° maggio; 3mila i partecipanti - di ogni età e provenienza - pronti alla partenza; circa 200 gli espositori già presenti nell’area expo in rappresentanza di 300 tra le migliori marche.

E ancora: una cinquantina gli eventi in programma, che a partire dalle 10 di oggi coinvolgeranno tanto gli atleti più quotati quanto i semplici appassionati, con il clou previsto per domenica 29 quando circa 2.500 concorrenti provenienti da 30 diversi Paesi si sfideranno nelle prove di resistenza sui quattro percorsi tracciati per la «Rocky Mountain Bike Marathon» - dal più semplice, la Ronda Facile (28,63 km, 702 metri di dislivello), al più complicato, la Ronda Extrema (90,43 km, 3.838 metri di dislivello).


Mountain bike però non è solo sinonimo di resistenza e capacità tecniche, ma anche di divertimento, adrenalina, spettacolo. Ecco allora che il calendario prevede l’appuntamento con il testa a testa a eliminazione diretta nel cuore della città del «Ghost City Eliminator» (oggi dalle 15.30), la «Scott Enduro Series» con nuova formula e nuova location (lunedì 30 dalle 8.30, con partenza e arrivo nel centro storico di Arco), la scoperta dei talenti in erba dello «Scott Junior Trophy» (martedì 1, dalle 8.30). Senza dimenticare l’emergente mondo delle bici a pedalata assistita: dopo il riuscitissimo esordio dell’anno scorso, lunedì 30 si replicherà infatti il «Bosch eMTB Challenge Supported by Trek», che combinerà elementi di enduro e di orienteering in modo che ogni biker, salendo dalla Ponale fino alla val di Ledro, abbia la possibilità di dimostrare le proprie qualità tecniche e vivere divertimento e avventura in sintonia con l’innovazione e il progresso.


Da non perdere poi gli show che coinvolgeranno star internazionali, come l’austriaco Tom Oehler o l’esordio del «Freestyl’ Air Show», con acrobati capaci di togliere il fiato e far dimenticare agli spettatori le leggi della gravità. La festa continuerà anche la notte: come sempre saranno migliaia i partecipanti alla «Open Night» (oggi, dalle 19), tra barbecue, cocktail, il «Riders Party» alla Spiaggia degli Olivi e lo spettacolo pirotecnico sul lago (dalle 22), organizzato per festeggiare i 25 anni della manifestazione.


«Quando iniziammo quest’avventura non avremmo mai pensato che il Bike Festival potesse raggiungere questi livelli - ha osservato Monika Weber, responsabile eventi della Delius Klasing, la casa editrice della rivista “Bike” che nel 1994 diede vita all’evento - Il programma dell’edizione numero 25 è fantastico e ci attendiamo un’impennata di presenze. Il 92% dei biker non verrà da solo ma con la famiglia o gli amici e ben il 74% prolungherà il proprio soggiorno anche oltre il periodo dell’evento (l’anno scorso era il 60%). Numeri di grande rilievo, che dimostrano quanto forte e importante sia la ricaduta economica data dall’iniziativa, che quest’anno per la prima volto toccherà anche l’ambito arcense». «Il Bike Festival ha dimostrato di essere una formula vincente, un valore economico, occupazionale e promozionale poderoso - ha concluso Roberta Maraschin, direttrice di Garda Trentino spa - Calcoliamo che circa 250mila biker frequentino ogni anno la zona: il nostro impegno è quello di continuare a migliorare l’offerta e i servizi attraverso un efficace gioco di squadra con tutti i soggetti interessati».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?