Salta al contenuto principale

Trattore e capanno attrezzi

distrutti da un incendio

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
! minuto 9 secondi

Davvero un brutto risveglio quello della famiglia Ferrari, alle Grazie, ieri notte. Attorno alle 4.45 di ieri mattina, infatti, la barchessa in legno che si trova a breve distanza dall’abitazione è stata avvolta dalle fiamme.

L’allarme è arrivato alla centrale direttamente da un passante che ha avvistato le alte fiammate dall’Oltresarca ed è passato fisicamente in caserma ad avvisare i vigili del fuoco, abitando nelle vicinanze. Dopo qualche istante sono poi arrivate numerose altre telefonate.

I vigili del fuoco di Arco sono partiti in forze, poi seguiti in appoggio dai colleghi di Riva. Sul posto in pochi minuti sono arrivati venti uomini, due autobotti, una minibotte, il carro cisterna da 10 mila litri, il carro aria e un paio di mezzi di servizio.

Le fiamme sarebbero partite dal vano motore del trattore parcheggiato poche ore prima dopo un pomeriggio di lavoro. Hanno trovato facile presa nella struttura in legno devastandola e avvolgendo anche il magazzino degli attrezzi. L’intervento dei vigili del fuoco ha evitato ulteriori danni, ma quelli registrati ammontano ad una somma tra i 70 e i 90 mila euro.

Il lavoro dei pompieri si è concluso solo alle 10.30, dopo molte ore di fatica. Sul posto anche gli uomini della stazione carabinieri di Arco.

Sembrano escluse origini dolose dell’incendio, più probabile il surriscaldamento di qualche elemento elettrico o meccanico del trattore. Saranno comunque le perizie tecniche a chiarire le cause del rogo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?