Salta al contenuto principale

Cede il cric: resta bloccato

sotto la sua automobile

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 3 secondi

Momenti di paura nel primo pomeriggio di ieri in valle dei Mocheni, dove un cinquantatreenne di Fierozzo è rimasto schiacciato dalla propria auto mentre nel cortile della sua abitazione stava effettuando delle riparazioni.
L’allarme è scattato verso le 14 quando un vicino dell’uomo, che vive nella zona di Maso Marcheli, ha visto il cinquantatreenne riverso sotto la vettura con la testa e fino all’altezza delle spalle.
Come è stato poi possibile ricostruire, l’uomo si trovava sotto la vettura che aveva rialzato con il cric. Improvvisamente, però, l’attrezzo ha ceduto, con l’auto che è piombata sull’uomo mentre ancora questi si trovava sotto al pianale.

Ha immediatamente allertato gli operatori della centrale unica per l’emergenza, componendo il numero 112. Subito sono stati allertati i vigili del fuoco volontari del corpo di Fierozzo, oltre ai sanitari che hanno raggiunto il centro della valle dei Mocheni con ambulanza ed autosanitaria.

Negli stessi istanti è stato poi fatto alzare in volo dalla base di Mattarello anche l’elicottero dei vigili del fuoco permanenti di Trento: il personale medico, con il rianimatore, è stato calato con il verricello direttamente nei pressi dell’abitazione nel cui piazzale si trovava l’uomo, dopodiché l’elicottero è atterrato alla piazzola di Palù del Fersina.
Fortunatamente il cinquantatrenne, seppur dolorante per i colpi ricevuti a seguito dell’impatto del pianale contro il capo e le braccia, è sempre stato cosciente e dopo essere stato liberato dai vigili del fuoco volontari ed aver ricevuto le prime cure sul posto, è stato caricato a bordo dell’ambulanza che lo ha trasferito alla piazzola di Palù.

Da qui ha raggiunto l’ospedale Santa Chiara di Trento, dove è stato accolto dal personale medico e sanitario e dove sono stati riscontrati numerosi politraumi ed un trauma cranico. L’uomo non è comunque in pericolo di vita.

Soltanto qualche giorno fa, domenica 3 febbraio, in Alto Adige un incidente dalla dinamica molto simile era costato la vita ad un settantasettenne di Settequerce, la zona tra Bolzano e Terlano. L’uomo stava molto probabilmente montando delle catene quando il cric con il quale aveva sollevato la vettura ha ceduto. Purtroppo in quel caso l’esito dell’incidente era stato tragico, con il settantasettenne che aveva perso la vita.

Il cinquantatreenne di Fierozzo, invece, deve molto probabilmente la vita all’attenzione del vicino, che ha subito chiamato i soccorsi impedendo così che l’uomo potesse rimanere a lungo intrappolato sotto il pianale e facendo sì che venisse affidato con la massima rapidità al personale medico.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy