Salta al contenuto principale

A Quetta resiste il negozio di paese

Marika Callovi subentra a Renato Holzer

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 50 secondi
In un borgo di appena 200 abitanti non è comune trovare un negozio di alimentari. A Quetta - piccolo paese del comune di Campodenno - una struttura di questo tipo esiste e resiste anche al pensionamento del gestore. Negli scorsi giorni è avvenuto infatti il passaggio del testimone tra l’esercente che ha garantito l’apertura del negozio per 43 anni, Renato Holzer, e una giovane mamma del paese, Marika Callovi.
All’inaugurazione del punto vendita sotto la nuova guida, era presente il sindaco Daniele Biada con l’intera giunta comunale per riconoscere l’importanza del mantenimento dei servizi sul territorio, «necessari per favorire la vivacità dei paesi».
Holzer ha concluso la sua stagione lavorativa a inizio settembre, dopo aver servito con lodevole impegno non solo la frazione di Quetta, ma anche quella di Dercolo dove - su richiesta - consegnava a domicilio la spesa. Alle 5.45 Renato iniziava a giornata con la consegna del pane a Dercolo e, puntule, alle 7.15 apriva il negozio, per poi abbassare la serranda alle 20.
«Un servizio essenziale non solo per gli anziani o coloro che non riescono a muoversi autonomamente con i mezzi, ma anche un luogo essenziale per far vivere i nostri paesi» sono le parole del primo cittadino. Dunque non solo un «multiservizi», così chiamato dalla legge provinciale, ma un vero e proprio punto di aggregazione. Per questo è importante che Renato Holzer non abbia chiuso i battenti abbandonando l’attività, che potrà continuare con un successore. Ha lasciato l’impegnativa eredità a Marika Callovi, una giovane mamma di Quetta che crede nei valori dei piccoli paesi e nel servizio alla comunità. Con grande coraggio ed entusiasmo la giovane ha intrapreso l’attività di gestore del punto vendita e, fin dai primi giorni, ha dimostrato capacità tali da riconoscere che sia proprio il suo lavoro. Negli scorsi giorni ha aperto ufficialmente l’attività offrendo uno spuntino a molti censiti che hanno accolto positivamente lo spirito d’iniziativa di Marika Callovi.
Entusiasta il sindaco Biada, che anche a nome dell’amministrazione comunale ha espresso grande stima e profonda riconoscenza a Renato Holzer per aver servito i due piccoli paesi per tutti questi anni e un sentito ringraziamento a Marika Callovi per aver assicurato la continuità del servizo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?